La crisi ha rilanciato l’affitto, ma i canoni continuano a scendere. scopri i prezzi nella tua città

rebajas_1Le compravendite al palo e le spese crescenti legate all’abitazione hanno rilanciato l’affitto, ma i canoni si sono contratti anche nel corso del 2013. è quanto emerge in sintesi dalla fotografia del portale di annunci immobiliari idealista.it, che ha monitorato l’andamento dei prezzi di 20.902 immobili nelle città capoluogo italiane

da quest’anno i proprietari saranno ancor più stimolati a mettere sul mercato la loro casa. all’imu e alla nuova tassa sui rifiuti si va ad aggiungere, infatti, l’irpef per gli immobili non locati con un’ulteriore aggravio per le tasche del contribuente.  questo farà sì che sempre più immobili vengano messi sul mercato con canoni in discesa anche per tutto il corso del 2014

nei centri maggiori molti proprietari hanno abbassato le loro pretese, si spiegano così i decrementi diffusi in 9 delle 12 città campione per cui è stato possibile rilevare l’andamento dei prezzi nel corso di tutto l’anno

dopo la perentoria discesa dei canoni del 2012 si attenuano i ribassi nelle città metropolitane: roma (-4,7%; 13,4 euro/m2) e milano (-2,4%; 14,3 euro/m2)vanno verso la stabilizzazione, mentre napoli (0,2%; 9,7 euro/m2) ha già fermato la caduta

il tonfo maggiore del 2013 spetta a catania (-10,8%; 6,2 euro/m2), dove si registra un crollo a due cifre rispetto ai valori di riferimento dello stesso periodo dell’anno scorso; via via che si sale nella graduatoria dei ribassi, troviamo genova (-9,3%; 8 euro/m2) e l’altro capoluogo siciliano, palermo, che segna un deciso meno 6,6% con valori medi che si attestano agli stessi livelli del capoluogo etneo (6,2 euro/m2)

rispetto a un anno fa affiittare una casa costa meno anche a padova (-6%; 7,2 euro/m2), firenze (-5,3%; 11,7 euro/m2) e torino (-2,5%; 8,1 euro/m2)

nonostante la performance negativa gli affitti sotto la madonnina restano i più salati d’italia. i proprietari a milano chiedono una media di 14,3 euro/m2 , contro i 13,4 euro/m2 richiesti a roma e gli 11,7 euro/m2  di firenze.  nell’elite delle città dove le richieste sono a due cifre rientra anche venezia con i suoi 11,3 euro al metro quadro. il capoluogo lagunare segna anche il maggior balzo annuale con una crescita nell’ordine del 5,6%, un mercato per lo più turistico e studentesco

nota metodologica: il rapporto semestrale riguardante il mercato degli immobili in vendita nelle 12 città capoluogo italiane con il maggior numero di abitanti è basato su un campione di circa 21.252 abitazioni presenti nel database del portale idealista.it da utenti privati e professionisti del settore

per permettere una sufficiente standardizzazione dei risultati ogni città dovrà presentare un numero di annunci non inferiore a 100. sono sistematicamente escluse dal rilevamento le case con giardino e quegli immobili i cui prezzi indicati dagli utenti risultano chiaramente sproporzionati rispetto al valore di mercato di una determinata zona.

Fonte: www.idealista.it